Pinerolo Indialogo

MAGAZINE DI CULTURA E DI INFORMAZIONE LOCALE

 



Home page
Redazione
Contatti
Archivio
Album fotografico
Testate giornalistiche
Links utili
 
   

 


 



Pinerolo Indialogo

Novembre 2015

Dialogo tra generazioni

Home Page :: Indietro

 

 Viaggiare


Nel cuore del Giappone

La luce del Sol Levante

di Mauro Beccaria e Angelica Pons

Pinerolo Indialogo - Anno 6 - N.11 - Novembre 2015

   

Estremo Oriente, settembre 2015: finalmente si parte. I primi giorni sono a Tokyo, maestosa ed infinita creazione dell’uomo, di vetro e acciaio, spot e luci, templi e giardini. Poi Sapporo nell’isola di Hokkaido, tra vulcani e mare. Raggiungo quindi le Alpi giapponesi a Kamikoci con i colori dell’autunno. Qui salgo alcune cime di 3.000 m circa, dall’aspetto molto simile alle nostre montagne, spaziando su ampie valli alberate, percorse da fiumi, con la differenza sostanziale che, essendo di origine vulcanica, presentano fumarole e bocche ancora attive con rocce sulfuree.

Ma il motivo principale del mio viaggio è forse Hiroshima.

L’emozione è già tangibile prima del mio arrivo in stazione. Dopo aver depositato il mio zaino in ostello, mi dirigo subito verso il Parco della Pace. Più mi avvicino, più gli occhi mi si coprono di un velo. Non c’è molta gente in giro. I miei passi sono accompagnati dal ticchettio di una leggera pioggia che cade dal cielo. Viene da alzare gli occhi...

Il luogo dell’impatto è stato conservato così come è rimasto dopo l’esplosione. Sento i brividi.

Nel verde curato una grande campana: si può suonare in segno di preghiera, ancora mi percorre una scossa al ricordo del suo suono. Una piccola bimba piange a dirotto di fronte al monumento dei piccoli caduti.

Altre steli ed edifici sono stati eretti in memoria, anche a ricordo dei numerosi prigionieri lavoratori koreani. Il museo è toccante, pieno di foto e testimonianze, con una sala adibita alle preghiere di ogni tipo di religione.

Una fiamma su di un altare resterà sempre accesa fino a che l’ultima arma nucleare esistente non sarà distrutta.

Proseguo il mio viaggio verso Nagasaki, una città completamente distrutta e poi ricostruita e piena di vita. Osaka, Kyoto ed infine il monte sacro, la meta dei pellegrinaggi shintoisti: il monte Fuji. Non ci sono parole.

Video racconto di viaggio martedì 10 novembre, ore 17,30, presso la libreria Mondadori, piazza Barbieri, Pinerolo.